Design Arredo

Blog di Arredamento e Design

 
Design Arredo - Blog di Arredamento e Design

Oro, l’ultima tendenza dei colori per l’arredamento

L’oro è il protagonista di questa ultima stagione del design. Tutto si colora d’oro: mobili, complementi, pareti. Ovunque i colori dell’arredamento rifulgono del prezioso rivestimento dorato. Una tendenza che forse recupera certi stilemi decorativi dello Jugendstil e del Liberty.

Certo, l’uso massiccio dell’oro rischia di essere il trionfo del kitsch e del cattivo gusto. Ma il suo dosaggio sapiente, accostato ai giusti colori e lavorato con gusto su forme e materiali, riscalda gli ambienti e aggiunge all’arredamento un raffinato segno di stile contemporaneo.

Una breve panoramica mostra più di tante parole come l’oro trionfi ovunque, diventando il re dei colori per l’arredamento.

Per il salotto, suggerisco la poltrona Sponge e il sofà Togo, la prima con un elegante profilo minimal, il secondo con un vago sapore retò. Il tavolo basso To Turn You On e il tavolino Hollo sono ideali per gli spazi che si misurano con il rigore geometrico dell’arredo. Più impegnativo, ma senz’altro notevole, il tavolo da pranzo in fibra di vetro Landscape. Mi ha colpito molto anche Ino, per la sua reinterpretazione delle forme morbide e bombate degli anni ’50 e per il delizioso contrasto tra il legno e l’interno dorato, che lo fa assomigliare a uno scrigno prezioso.

L’oro va molto anche in cucina, come si vede nella cappa Gold Stream di Elica Collection, entusiasmante per l’accoppiamento spettacolare tra l’oro intenso dell’esterno e il bianco puro dell’interno. Sempre per la cucina, ma anche per l’esterno, consiglio la sedia laccata oro Persona Grata.

Grazie all’oro il bagno può diventare la stanza sovrana della casa. Rivestite innanzitutto le pareti con i luminosi mosaici shading blends di Bisazza o con gli originali Dolls di VitrA. E al centro mettete la vasca ellittica Jolie di Regia.

Per quanto riguarda lampade e complementi, vi segnalo la semplicità raffinatissima della lampada Budino: una lampadina, un filo elettrico e un bulbo che, appunto, ricorda il budino. Più strutturata e informale, nelle sue forme solide che richiamano la manifattura delle officine e dei cantieri, la lampada Work, che potete appendere al soffitto o appoggiare su un tavolo, come preferite.

Tra i complementi, spicca l’originale e modernissimo paravento Gold, realizzato con diciannove elementi in fibra di vetro, riempiti di poliuretano e rivestiti con una foglia d’oro.

L’oro, come principe tra i colori per l’arredamento, non poteva mancare nelle sedute, come la Rocking Chair Voido di Magis e il pouf Ball Chair di XL.

 


Una scelta fondamentale per l’arredamento: i colori delle pareti

La scelta dei colori delle pareti è fondamentale per l’arredamento e il design degli spazi di casa. I colori creano atmosfere, volumi, luce. Sono in sintonia con i nostri bioritmi e la nostra psiche. Trasformano e danno nuove prospettive agli ambienti.

Vediamo alcune soluzioni per la tinteggiatura dei muri di casa a seconda della conformazione della stanza.

Per esempio, se la stanza è bassa si possono fare pavimento e soffitto con una tinta uniforme chiara, mentre la parete va colorata a linee verticali. Se la stanza è troppo lunga, una parete va tinteggiata con colori caldi o scuri, mentre l’altra avrà colori freddi e chiari, per dare l’impressione che le due pareti siano più vicine. Meglio ancora se aggiungete degli specchi.

Per la camera si possono scegliere il rosso, il colore della passione, il giallo, che ispira benessere e ottimismo, il blu, per conciliare il sonno, o le diverse sfumature di bianco, che aumentano il senso di freschezza e di purezza, oltre a dare maggiore ariosità e luminosità all’ambiente.

Per il soggiorno (e le altre stanze in genere), è fondamentale tenere conto dell’orientamento della sala e del tipo di luci artificiali che usate. Se è orientato a Nord, avrà meno illuminazione dal sole, per cui è consigliabile usare colori chiari.

Per quanto riguarda le luci artificiali, quelle a fluorescenza richiedono colori caldi, quelle a incandescenza preferiscono colori più freddi, le lampade alogene danno la possibilità di utilizzare anche colori scuri.

Infine, le vostre scelte in merito alla tinteggiatura dei muri dovranno tenere conto anche dei colori dell’arredamento e dei mobili. Il blu è molto elegante, ma è anche impegnativo, mentre il bianco consente maggiore libertà di accostamento tra i colori delle pareti e quelle dell’arredamento.

Questi sono soltanto alcuni consigli e alcune idee, ma naturalmente a guidarvi devono essere soprattutto il vostro gusto personale e le vostre sensazioni.

Regali ecologici per Natale: creatività e ambiente per far crescere i bambini

Il Natale è la festa di tutti, ma dei bambini in particolare. E per loro quest’anno ci sono tante idee regalo che meritano attenzione perché mettono insieme creatività e rispetto ambientale. I regali ecologici per Natale che vi propongo sono molto stimolanti per la fantasia e per lo sviluppo delle abilità manuali. Sono di materiali riciclati o riciclabili, come il cartone, e permettono ai bambini di realizzarli con facili lavori di montaggio o di intervenire con la loro immaginazione per completarli con disegni e colori. Sono regali di Natale molto design e talvolta anche vintage, diversi dai soliti giochi e videogiochi o dai regali hi-tech.

Vi segnalo, convinto che i vostri bambini li apprezzeranno, le casette in cartone riciclato della Kidsonroof o i modellini, sempre in cartone riciclato, di animali, alberi, insetti, aerei, astronavi da costruire a incastro e da colorare a piacimento.

Altri regali ecologici per Natale molto originali sono quelli della Eco DIY Collection. Sono accessori a forma di animale che i bambini possono assemblare piegando e incastrando le sagome pre-modellate, senza bisogno di colla e forbici. I modelli sono cinque: la lampada giraffa, il cervo orologio, il rinoceronte portapenne, il gufo segnalibro, l’elefante con le orecchie che fanno da speaker.

 

La francese Cartonchic ha un’idea tutta sua di regalo di Natale ecologico e di design. Ecco la bellissima Casa, che può essere sia una casa delle bambole sia un garage multipiano. Un lato della casa è bianco per lasciare ai bambini la possibilità di personalizzarlo come vogliono.

Dal Giappone arriva Build your own Globe, un intelligente e divertente gioco didattico per i bambini appassionati di geografia. Una volta montato, il globo ha lo stesso angolo di inclinazione dell’asse terrestre. Infine, ecco un’idea veramente chic di regali di Natale di design. Andate nel sito della Makedo, il cui motto è find, create, play, share & inspire. Vi farete un’idea di quanti giochi e strutture si possono realizzare con il suo specialissimo kit, utilizzando qualsiasi materiale che si riesce a trovare in casa.

Cucine in cemento: bellezza raffinata

Cucine in CementoVoto massimo per eleganza e funzionalità a questa cucina di design.

Le cucine in cemento rappresentano sicuramente una proposta in linea con le tendenze più sofisticate e avanzate.

Il modello di cui parliamo si chiama Twenty Cemento: compatto, lineare, è una cucina moderna componibile che cattura per la bellezza essenziale della resina in cemento. Le sue forme pure e basiche conquistano per la tenace e raffinatissima semplicità.

La cucina in cemento è una struttura solida,  ricoperta con legno massello e presenta forni incassati, il lavello e il piano cottura a induzione, la penisola frontale e i pensili ad apertura elettrica verticale.

Le versioni di questa cucina moderna componibile sono diverse e ognuna spicca per le sue particolarità. Il modello con la tinta cendre è davvero originale, ma anche quello classico in nero o grigio oppure antracite, con le ante delle colonne in vetro bianco lucido, ha un fascino notevole.

Con le cucine in cemento, soluzioni di design come la  Twenty Cemento, l’ambiente della casa acquista ancora più prestigio.

Albero di Natale di design: ecologia in grande stile

Natale si avvicina e ormai è ora di preparare l’albero.

Per chi non vuole usare il classico abete, per motivi ecologici, oggi c’è una bellissima alternativa agli alberi in materiale sintetico (per altro poco ecologici anch’essi). La tendenza quest’anno dice alberi di Natale di design, dallo stile basico e ultramoderno. Realizzati con listelli di legno o con cartone.

Comprati nei mercatini oppure fatti in casa, con materiali di recupero. L’importante è che arredino con un segno molto pulito, “green”, essenziale.

Ci sono anche proposte dal design estremo, in acciaio o in plexiglass. Ma è il legno il materiale più “in”.

Tra le varie proposte segnaliamo quelle di Jubiltree o dell’australiano One two Tree. Possono essere lasciati al naturale, senza decorazioni, nel segno di un raffinato minimalismo. Oppure ci si può sbizzarrire a decorarli nei modi più diversi: tradizionale, naturale, eccentrico. Per coniugare il rispetto dell’ambiente con un Natale in grande stile.